Categorie

Misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19

Misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n 123 del 25 maggio 2021, il Decreto Legge n 73, cosiddetto Decreto Sostegni-Bis relativo a “Misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali”.

NOVITÀ NEL DECRETO SOSTEGNI BIS PER LE LOCAZIONI DI IMMOBILI AD USO NON ABITATIVO

Di seguito le novità contenute nel provvedimento in tema di locazioni di immobili ad uso non abitativo.

◽️ Credito d’imposta per canoni di locazione di immobili ad uso non abitativo: il decreto Sostegni bis amplia la platea dei nuovi beneficiari

Il decreto sostegni bis, all’art 4 estende a tutte le attività economiche la “ proroga del credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso abitativo e affitto d’azienda ” prevedendo testualmente che esso possa applicarsi anche a “soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione, con ricavi o compensi non superiori a 15 milioni di euro nel secondo periodo d’imposta antecedente a quello di entrata in vigore del presente decreto, nonché agli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti […] in relazione ai canoni versati con riferimento a ciascuno dei mesi da gennaio 2021 a maggio 2021”.

Viene quindi esteso il bonus a tutte le attività economiche.

Possono ricevere il bonus:

• le imprese il cui “ammontare medio mensile” del fatturato e dei corrispettivi del periodo compreso tra il 1° aprile 2020 e il 31 marzo 2021 sia inferiore del 30% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente compreso tra il 1° aprile 2019 e il 31 marzo 2020″;

• i locatari che abbiano avviato l’attività a partire dal 1° gennaio 2019.

Quanto alle modalità con cui si può utilizzare il bonus affitto, per i negozi deve essere usato in compensazione nel mod. F24 con le imposte dovute al Fisco. Oppure il bonus sotto forma di credito d’imposta può essere ceduto al locatore in cambio di uno sconto di pari importo sul canone dovuto.

◽️ Detassazione dei canoni non percepiti (articolo 6 septies)

Questa norma estende la misura di detassazione dei canoni non percepiti, ai contratti di locazione di immobili ad uso abitativo stipulati precedentemente al 2020 Questa norma consente al contribuente di usufruire della detassazione senza dover attendere la conclusione del procedimento di convalida di sfratto, ma provandone la mancata corresponsione in un momento antecedente, ovvero mediante l’ingiunzione di pagamento o l’intimazione di sfratto per morosità.

Per effetto della nuova norma:

  1. in luogo di far decorrere la detassazione dal momento della conclusione del procedimento di convalida di sfratto per morosità, si dispone che la mancata percezione possa essere comprovata dall’intimazione di sfratto per morosità o dall’ingiunzione di pagamento.
  2. il credito si applica ai canoni non riscossi al 1° gennaio 2020 indipendentemente dalla data di stipula del contratto.

◽️Ricontrattazione locazioni commerciali (art. 6-novies)

La misura precisa che le disposizioni del presente articolo sono volte a consentire un percorso regolato di condivisione dell’impatto economico derivante dall’emergenza epidemiologica, a tutela delle imprese e delle controparti locatrici, nei casi in cui il locatario abbia subito una significativa diminuzione del volume d’affari, del fatturato o dei corrispettivi, derivante dalle restrizioni sanitarie, nonché dalla crisi economica di taluni comparti e dalla riduzione dei flussi turistici legati alla crisi pandemica in atto.

Optimized with PageSpeed Ninja