Mercato immobiliare Previsioni 2021

Italia, come andrà il mercato immobiliare nel 2021

Per quanto riguarda l’Italia, Cristiano Ronchi, Managing Director Italia, Savills IM SGR, evidenzia i temi chiave analizzati nel report Outlook 2021 di Savills IM:

  • Settori che saranno al top:
    • logistica nel Nord Italia lungo il Mediterraneo;
    • Area di Roma;
    • Sanità;
    • Retail alimentare;
    • Senior care.

 

  • Per quanto riguarda il settore dell’Economia: l’Italia è stato uno di quei paesi colpito per primo dall’epidemia del covid ma che ha saputo reagire velocemente all’emergenza.
    Nel 2021 l’economia dovrebbe crescere del 5,9% dopo un calo del 9,5% nel 2020 per tornare solo alla fine del 2022 ai livelli pre pandemia. Il rischio al ribasso è rappresentato dal debito pubblico, dalla disoccupazione e dal potenziale di crescita basso.

 

  • Settore uffici: Milano e Roma restano i mercati principali. I canoni prime sono saliti in modo significativo prima della pandemia ma sono rimasti stabili.
    La domanda di occupazione è debole dato che le aziende stanno rimandando le loro richieste di leasing.
    Tuttavia l’impatto sui rendimenti e sugli investimenti non si è sentito poiché l’appeal di questi asset per gli investitori è rimasto immutato.

 

  • Logistica: l’interesse degli investitori nella logistica italiana sta crescendo molto.
    Il settore è caratterizzato da una mancanza di spazi di qualità e da una domanda solida supportata dall’e-commerce.
    I punti di interesse principale restano il Nord Italia, soprattutto Milano, Verona e Bologna, così come Roma.
    La domanda per il last mile sta esplodendo anche se non è facile trovare soluzioni per un buon portafoglio di immobili di qualità.
    Cresce anche l’interesse per la logistica di conservazione con il freddo.

 

  • Retail: i segmenti food e discount si dimostrano resilienti Per quanto riguarda il retail, il settore alimentare si è dimostrato notevolmente resiliente durante il lockdown, e la risposta dei consumatori, delle catene alimentari e degli investitori è in forte crescita. La ripresa dell’High Street dipende dal ritorno del turismo internazionale; ci aspettiamo in futuro meno negozi ma più grandi, con un’enfasi sul formato show-room.
    In questo contesto, i formati devono adattarsi alle nuove tendenze e trovare le soluzioni più adatte a soddisfare le mutate esigenze dei consumatori.

 

  • Residenziale: l’interesse degli investitori in settori appartenenti al residenziale specializzato è in crescita costante da qualche anno. In particolare il senior living, in tutte le sue declinazioni, le residenze per studenti ed il micro-living in affitto rappresentano un’opportunità nuova per molti investitori, attratti non solo da rendimenti stabili ma anche dalle caratteristiche anticicliche o almeno non correlate ai macro-trend economici. Crediamo che il settore trainerà il real estate nel prossimo decennio, grazie ai solidi fondamentali di lungo periodo, tra cui le dinamiche favorevoli di domanda e offerta, trend demografici positivi e i cambiamenti di stile di vita.